TARI

TARI

TASSA SUI RIFIUTI (TARI)

Riferimenti:
Dr.ssa Ester Boffa - Tel. 019 62931352 -  mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
SCADENZE TARI 2020:
31 gennaio 2021 - scadenza prima rata TARI 2020. Entro tale data é possibile effettuare il pagamento in un'unica soluzione.
28 febbraio 2021 - scadenza seconda rata TARI 2020.

VERSAMENTO:
Ai fini del versamento della TARI, verranno inviati dall'Agenzia delle Entrate-Riscossione i relativi avvisi di pagamento, contenenti le informazioni riguardanti il tributo, con allegati i bollettini precompilati da utilizzare per il pagamento.
IMPORTANTE: nel caso in cui l'avviso dovesse essere recapitato in data successiva alla scadenza, o immediatamente a ridosso della stessa, il pagamento sarà considerato regolare se effettuato nei 10 giorni successivi al ricevimento dell'avviso.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

La Legge di Stabilità 2014 n. 147 del 27 dicembre 2013 ha istituito, a decorrere dal 1° gennaio 2014, l’Imposta Unica Comunale (IUC), che si componeva dell’Imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali, e di una componente riferita ai servizi, che si articolava nel Tributo per i servizi indivisibili (TASI), a carico sia del possessore che dell’utilizzatore dell’immobile, e della Tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell’utilizzatore.
La legge 160/2019 (Legge di Bilancio 2020) ha abolito la IUC, ad eccezione delle disposizioni relative alla TARI.



PRESUPPOSTO: possesso o detenzione a qualsiasi titolo di locali o di aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. Sono escluse dalla TARI le aree scoperte pertinenziali o accessorie a locali tassabili, non operative, e le aree comuni condominiali di cui all'articolo 1117 del codice civile che non siano detenute o occupate in via esclusiva.
SOGGETTO ATTIVO: il Comune.
SOGGETTO PASSIVO: chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. In caso di utilizzi temporanei di durata non superiore a 6 mesi, soggetto passivo è il possessore dei locali e delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione o superficie. In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all'adempimento dell'unica obbligazione tributaria.
TARIFFE
Il metodo di calcolo prevede la suddivisione dei contribuenti in due fasce: utenze domestiche (abitazioni e famiglie) e utenze non domestiche (aziende e in generale tutti gli usi non abitativi). Per le utenze domestiche di soggetti residenti si utilizzano come parametri di calcolo la superficie e il numero di componenti del nucleo familiare o comunque di coloro che dispongono dell'abitazione. Per le utenze domestiche di soggetti non residenti, per gli alloggi di cittadini residenti all'estero (AIRE) e per gli alloggi a disposizione di enti diversi dalle persone fisiche, il numero di componenti viene determinato in base alla superficie dell'immobile, come da tabella di cui all'art. 29, comma 3, del Regolamento per la disciplina dell'Imposta Unica Comunale (IUC), approvato con deliberazione C.C. n. 26 del 05/09/2014. Per le utenze non domestiche i parametri sono: la superficie e la tipologia di attività svolta.
L'approvazione delle tariffe Tari 2019 é avvenuta con deliberazione del Consiglio Comunale n. 8 del 27 Marzo 2019.
SCADENZE TARI 2020:
31 luglio 20 - prima rata TARI. Entro tale data é possibile effettuare il pagamento in un'unica soluzione.
30 settembre 2019 - seconda rata TARI.
 
IL REGOLAMENTO COMUNALE: Il Comune di Pietra Ligure con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 26 del 5 settembre 2014 ha approvato il “REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL’IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC)”, composta dall’Imposta Municipale Propria (IMU), di cui all’art. 13 del D.L. 06/12/2011, n. 201, convertito con modificazioni dalla L. 22/12/2011, n. 214, dalla Tassa sui rifiuti (TARI) e dal Tributo per i servizi indivisibili (TASI);
VERSAMENTO DELL’IMPOSTA:
Ai fini del versamento dell'imposta, verranno inviati dall' Agenzia delle Entrate - Riscossione gli avvisi di pagamento Tari, contenenti le informazioni riguardanti il tributo, con allegati i bollettini precompilati da utilizzare per il pagamento (scadenza prima rata 31 luglio 2019; scadenza seconda rata 30 settembre 2019).
IMPORTANTE: NEL CASO IN CUI L’AVVISO VENGA RECAPITATO IN DATA SUCCESSIVA ALLA SCADENZA O IMMEDIATAMENTE A RIDOSSO DELLA STESSA, IL PAGAMENTO SARA’ CONSIDERATO REGOLARE SE EFFETTUATO NEI 10 GIORNI SUCCESSIVI AL RICEVIMENTO DELL’AVVISO.
Qualora nell'avviso di pagamento si riscontrassero inesattezze, o per chiarimenti, si potrà contattare l’Ufficio Tributi, via mail ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) oppure telefonicamente (019 62931352) dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 ed il martedì e giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00.